Paita, Michelucci e Vattuone: “Croce celtica su sede PD Melara, il Partito Democratico non si farà intimidire. Serve battaglia culturale contro riemergere pulsioni fasciste”

 Genova, 9 gennaio 2018

sede pd spezia“Se pensano di intimidire il Partito Democratico si sbagliano di grosso: la battaglia per i nostri valori e in special modo per la difesa e la promozione dell’antifascismo sarà ancora più intensa”. A dirlo sono i consiglieri regionali del Pd Raffaella Paita e Juri Michelucci e il segretario ligure del Pd Vito Vattuone, dopo che, questa mattina, davanti alla sede del circolo del Partito Democratico del quartiere di Melara alla Spezia è stata disegnata una croce celtica. “Quello di Melara – precisa Paita – è un circolo a cui sono particolarmente legata per ragioni affettive, visto è che proprio lì che ho iniziato a fare politica attiva. La sgradevole vicenda di oggi mi ferisce particolarmente”.

Senza contare poi, proseguono Paita, Michelucci e Vattuone, che “l’aumento di episodi come questo (poche settimane fa qualcuno aveva tracciato una svastica sulla sede della Cgil di Ceparana) ci dimostra come i movimenti neofascisti stiano trovando nuovi spazi e sostenitori. Gesti come questo – concludono i tre esponenti del Pd - non vanno assolutamente sottovalutati, anche perché non si tratta più di casi isolati. Chiediamo alle istituzioni locali di vigilare e di non concedere spazi pubblici a chi guarda con nostalgia al fascismo e predica intolleranza e xenofobia. Oggi più che mai c’è bisogno di una battaglia culturale per contrastare ogni tentativo di recrudescenza di questi fenomeni”.  

Questo sito usa i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile di navigazione. Continuando acconsenti all’utilizzo dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information